giovedì, 10 marzo, 2016

Appello per il Kosovo

Quanto è profondo il significato del Kosovo per a Serbia? Cosa sono realmente la Serbia e il suo popolo? A queste due domande deve essere data una risposta chiara.
Il mondo, i popoli del mondo, devono essere correttamente informati. Le origini della nazione europea serba affondano nella notte dei tempi e la storia serba è affollata di imperatori (romani), di re nazionali e di cavalieri difensori della sua identità nazionale.
E lo stesso Kosovo – la provincia della Serbia che sempre resterà tale benché predata dalla Nato e dalle milizie terroristiche albanesi nel 1999 – ne rappresenta la storia, quale cuore pulsante della nazione serba. Non a caso proprio su questa terra, dopo la sanguinosa battaglia del Kosovo di sei secoli fa contro gli invasori ottomani, il popolo Serbo, dedicò a Dio grandi e venerabili chiese e monasteri cristiano-ortodossi.
Predare alla Serbia il Kosovo (e Metohija) è come togliere ai Serbi il cuore, è sottrarre al popolo serbo la sua propria identità nazionale. E’ come commettere un genocidio culturale ai danni della nazione serba. Chiunque abbia un cuore può ammettere una tale offesa?
La battaglia del Kosovo dura ancora oggi. Tra il 1998 e il 2000 gli albanesi hanno compiuto atroci crimini contro i serbi. Il mondo non conosce la verità su quanto allora accaduto. Non esiste un “Kosovo indipendente”, ma una bene armata entità terroristica albanese che pretende di predare una provincia, una terra serba.
Queste milizie hanno occupato il territorio serbo utilizzando metodi criminali e terroristici inimmaginabili alle persone normali. C’è da rammentare che lo stesso “presidente” dell’entità albanese che ha dichiarato la secessione dalla Serbia, Hasim Thaçi (già “premier” e “ministro degli Esteri” dello “Stato” illegittimo) non è in realtà un uomo politico, benché sia alla guida del cosiddetto “Partito Democratico” kosovaro, ma è stato il capo delle bande terroristiche albanesi dell’autonominato “esercito di liberazione del Kosovo” (Uçk) sostenute dalla Nato nel 1999. Un uomo che alcune lobbies (evidentemente interessate allo sfruttamento delle ricchezze di quella terra) occidentali hanno voluto riciclare in “politico democratico”. Hasim Thaçi è stato il capo terrorista albanese più radicale. La sua organizzazione terroristica torturava e uccideva i Serbi, anche civili, presi prigionieri. Stessa sorte per gli albanesi che, nei campi di prigionia, si rifiutavano di partecipare alle violenze contro i serbi.
Uno dei più brutali atti di terrore compiuti dai terroristi albanesi è stato l’efferato assassinio della piccola serba Jovana, di 11 anni. Era rinchiusa nel gulag albanese dal 1998 assieme a sua madre, sua nonna ed altri civili serbi. I Mazreku, due fratelli albanesi, la rapirono e violentarono fino alla morte, poi bruciarono il suo corpo. Di fronte a tale atrocità la madre urlò il suo dolore fino alla morte. I due “miliziani” furono condannati ad un lungo periodo di detenzione, ma presto furono rimessi in libertà… Nesssuno al mondo ha voluto battersi per dare giustizia a quella bambina, simbolo della brutalità terroristica albanese subita da almeno duemila Serbi.
Sull’Uçk e su Hasim Thaçi il mondo ha chiuso gli occhi. Nessuna inchiesta per crimini di guerra, nemmeno sul testimoniato vergognoso traffico di organi umani espianti a cuore battente dai corpi di prigionieri. Qui si è dimenticata ogni umanità. Si è diventati animali.
Chiunque alzi la sua mano in favore del cosiddetto “Kosovo indipendente”, di fatto sostiene il terrorismo. La piccola Jovana merita questo?
Il mondo deve aprire gli occhi e il cuore e dire “no” al terrorismo albanese: organizzazioni criminali contro l’umanità. Lo stesso riciclarsi di Thaçi in “democratico” viene finalmente messo in discussione da alcuni media statunitensi. La situazione dei Serbi rimasti in Kosovo è ancora terribile. Non hanno diritti, benché abitino la propria stessa terra, e nessuno li protegge realmente, tortura e prigionia sono dietro l’angolo. Contro i Serbi del Kosovo operano ancora bande terroristiche il cui unico intento è la “pulizia etnica” per annettere la regione a Tirana e attuare il progetto della “Grande Albania”. I terroristi albanesi devastano le chiese i monasteri e i cimiteri serbi. Nessuna inchiesta giudiziaria ferma tali atti come non si indaga sulle azioni terroristiche, le uccisioni, il traffico di organi predati. E queste atrocità accadono ancora oggi.
Il mondo deve porre un “alt” al terrorismo albanese. Un’entità albanese che si reputa sempre più forte e pronta addirittura a fare ingresso nella “Ue”. Ma di fronte a cui bisogna opporre giustizia per le vittime serbe, dire di no al terrorismo, sostenere le indagini e incarcerare i macellai e i criminali, Hasim Thaçi incluso.
Ogni Serbo, ogni non-albanese, come pure ogni vittima albanese, ha diritto a questo.
L’Associazione Nazionale “La Questione Serba” – National Society “Serbian Issue” – vuole che il mondo conosca quanto accaduto in Kosovo, e ha annunciato la prossima diffusione di un documentario sul tema.

THE KOSOVO ISSUE written by Ana Djordjevic, General Secretary of the National „SERBIAN ISSUE„ Society .
What is the significance of Kosovo for Serbia? What Serbia and serbian people really are? I want the whole world to know that . Serbian people are very old european nation who has an imposant history, history full of kings and knights of honor. That’s not a fiction – that’s the real serbian national identity. Significance of Kosovo, which is the real heart of Serbia was based on a long history. After the battle of Kosovo which happened over a 600 years ago, Serbian people dedicated that country to God, and there their greatest churches and monsteries were located.
Robbing Serbia of Kosovo is like robbing Serbian heart, his history and Serbian national identity. That is nothing but committing a kind of cultural genocide against serbian nation. Does anyone who has a humanity inside of heart can agree with that ?People in Serbia wants to know that .Kosovo battle is keep going on even today. Terrible crimes by albanian terrorists happened since 1998 – 2000. World doesn’t know the truth. There is no so – called independent Kosovo, there is a very well organized albanian terrorism who pretends to take away a big part of Serbia .
They occupated Serbian territory using the most terrible organized crime methods which a normal human mind couldn’t even imagine . I will also tell you, the so – called Chief of Diplomacy of so -called independent Kosovo Hasim Taci is not a politician. He is the man who was the leader of Albanian terrorist groups. Some western lobbies converted him from the butcher with a killing knife into a politic structure. Ask them why? Kosovo is also a very rich land with a natural resources, that’s the key .In a period between 1998 – 2000 Hasim Taci, now so – called politician was the most extreme leader of Albanian terrorist organization. They had a terrorist camps for Serbs ,made fot torture and killing them. Even the Albanians who didn’t want to kill innocent Serbs were brutally killed in these camps of horror. One of the most brutal examples of albanian terrorist acts was brutallity over a little Serbian 11 years old girl Jovana. The whole world should know her name . She was in the terrosist albanian camp trapped in 1998 . with her mother ,grandmother and other civilian Serbs . Two Albanian brothers Mazreku raped that child until she was masacrated ,than pushed her slive into the fire. Her mother screamed to death. They were convicted on very long prison time. Very soon, some lobbies made them free. Nobody in the world has ever searched justice for that little girl .She is a symbol of Albanian terrorist brutallity ,which happened to about 2000 Serbs also. Hasim Taci, who is on the valid crime list of of terrorism and was trading with Serbian organs on Kosovo made a corporative business on that, based on Serbian blood. Most part of the world are closing their eyes over that. Who are we? Are we all people, no matter a nation we belong to? Are we going to be humans or animals?
Anyone who raise the hand for so – called independent Kosovo, is actually rising the hand for terrorism. Did that little girl Jovana and all other victims deserve that? World, open your eyes and your hearts ,and say no to Albanian terrorist leaded by Hasim Taci and to other terrorists from a list for war crimes against humanity. Even some american medias started to ask questions, why American politicians are accepting that butcher converted into a politician figure, when they knew very well who that man really was. Situation in Kosovo today is also terrifying. Serbs on their own land have no rights. Nobody protects them. The Albanian terrorist structures are torturing them constantly. There are no isolated incidents on Kosovo against Serbs, that is well organized terrorism wich aim is to make Kosovo etnically clear from the Serbs ,and provide a sickminded project of Big Albania. Those terrorists ruined Serbian churches, monasteries ,graveyards .Nobody has ever been processed about all that brutality , killed Serbs , or illegal trade of organs of kidnapped Serbs. That is what had really happened on Serbian land of Kosovo, terror on Serbs is happening even today. I am asking the world to say stop the Albanian terrorism. Those Albanian terrorist who are getting stronger every day will spread themselves to Europe. Does anyone want that? World, open your eyes, stand for justice for Serbian victims, say no to Albanian terrorism and help justice to bring terrorist butchers converted into the politicians like Hasim Taci and all others on war-crime list where they belong to – into the prison. Every Serbian, non-albanian and some of the Albanian victims deserved that. National Society „Serbian Issue„ will make a documentary movie based on facts what has really happened on Kosovo, everything about those crimes. We just want the world know the whole truth .

Ana Đorđević

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Commenti

commento(i). Per commentare, puoi utilizzare sia il tuo account di Facebook o di qualsiasi altro social network oppure puoi sempre "dirci la tua" senza dover utilizzare un tuo account ma semplicemente registrandoti su Rinascita, come indicato in fondo alla pagina.

Lascia un commento

Devi COLLEGARTI per lasciare un commento.